I Northern Genocide pubblicheranno il loro secondo album a marzo

I Northern Genocide pubblicheranno il loro secondo album a marzo

La band finlandese modern melodic metal Northern Genocide pubblicherà il loro secondo album in studio The Point of No Return il 1 marzo 2024 tramite Inverse Records.

Il terzo singolo ‘To Serve The Pestilence’ viene pubblicato oggi con un video musicale https://youtu.be/h0TyPoejvQE

Commenti della band:
“To Serve the Pestilence racconta di un mondo di disinformazione e bugie in cui l’uomo non ha alcuna possibilità di trovare la verità. La canzone è un dolce assaggio del suono più vecchia scuola del Northern Genocide. Il ritornello orecchiabile e gli hook renderanno persino l’ascoltatore più cinico alzano i pugni in aria. La canzone è una dimostrazione di abilità da parte del bassista della band Arto, poiché ha scritto il testo insieme a Tommi e mostra la sua capacità di ringhiare per tutta la canzone.

Il secondo singolo Necropolis con Tommy Tuovinen dei MyGrain è disponibile qui: https://youtu.be/NOQDWPmP1Eg

Il video musicale del primo singolo, Harbingers of Genocide, è disponibile qui: https://youtu.be/s0kFWzEoDX0

ASCOLTA To Serve The Pestilence sui servizi di streaming: https://push.fm/fl/ng-pestilence

BIOGRAFIA:
Northern Genocide è stata fondata nel 2010 a Helsinki, in Finlandia. Tutto è iniziato con l’incontro di vecchi amici del liceo, il chitarrista Pyry Pohjanpalo e il produttore Rainer Pekkinen, dopo che Pyry aveva scoperto l’interesse di Rainer per la programmazione e la musica informatica. Entrambi avevano una storia di suonare in vari gruppi metal, ma ora volevano provare qualcosa di diverso portando influenze elettroniche al metal. Lo stesso anno iniziarono a registrare demo nel loro studio di casa.

Nel 2012 è stata messa insieme una troupe per concerti e nuove demo. Nel dicembre 2013 la band ha iniziato a registrare un nuovo demo di 3 tracce. Dopo alcuni cambiamenti alla formazione iniziale della band, il demo è stato registrato con Markku Tuuri alla batteria, Toni Jokiranta al basso, Pyry alle chitarre e Tommi Salonen come cantante. Il demo “Atlantis” è stato terminato nell’ottobre 2014. Poco dopo sono iniziati i lavori per un EP di 5 tracce “Planet Asylum” che è stato pubblicato nel 2015.

Nel 2019 l’album di debutto “Genesis vol. 666” è stato pubblicato tramite Inverse Records. L’uscita fu un successo e l’unica canzone scritta in finlandese, chiamata Ikiruoste, si rivelò una stella polare dell’album. Lo stile della musica di NG aveva già iniziato ad evolversi dal suono influenzato dal metal industriale verso il metal melodico più moderno. Genesi, vol. L’album 666 ha recentemente raggiunto 1 milione di stream su Spotify.

Nel 2020 sono iniziati i lavori per la pubblicazione di un altro album completo. Durante il lungo e freddo inverno alcuni membri della band si spostarono, con il risultato che Jussi Pulliainen prese il secondo ruolo di chitarra e Arto Viitanen il basso. Una scoperta epica è stata Leo Korhonen a suonare la batteria. Con solo 1 mese di pratica ha padroneggiato le sue parti pronte per essere registrate per l’album.

Il nuovo album “The Point of No Return” è stato finalmente terminato nell’estate del 2023. Il processo di realizzazione del nuovo album è stato lungo ma ha sicuramente dato i suoi frutti. Questa volta non sono stati accettati compromessi nel processo di produzione e l’album presenta sicuramente il meglio di NG fino ad oggi. Le nuove idee e lo sforzo congiunto di tutta la band hanno dato vita ad un album solido, strepitoso e ricco. L’album riprende da dove “Genesis vol. 666” si interrompeva con riff di chitarra ancora più aggressivi e orchestrazioni massicce. Il contributo di vari cantanti (Stephanie Mazor, Tommy Tuovinen) e strumentisti aggiunge profondità alle canzoni di tutto l’album. I testi scritti da Tommi criticano la sovrappopolazione mondiale, la corruzione, l’abuso di potere e descrivono il lato oscuro della mente umana.